16 agosto 2018

Caterina Palazzi Sudoku Killer - Asperger

Artista: Caterina Palazzi Sudoku Killer
Album: Asperger
Etichetta: Clean Feed Records
Voto: 9/10

Jazz, psichedelia e noise. Tre elementi che se ben mescolati, sono in grado di creare qualcosa di audace. Lo sa bene la contrabbassista romana Caterina Palazzi che con i suoi Sudoku Killer ha sempre lavorato il jazz in modo innovativo e originale. Ulteriore conferma delle grandi capacità compositive del quartetto  arriva dall’ultimo album strumentale Asperger, in uscita l’11 maggio sull’etichetta portoghese Clean Feed Records. Caterina Palazzi sul nuovo lavoro ha affermato, “Asperger descrive un ulteriore passaggio dello spirito umano che, immerso nel caos sociale ed esistenziale, comincia a essere attratto dal male”. Ed è proprio il male il protagonista assoluto, nello specifico i cattivi delle storie Disney. Abbiamo quindi la matrigna di Biancaneve Grimilde, che nel brano omonimo viene rappresentata da una rullata di batteria interrotta all’improvviso da chitarra e contrabbasso che con un riff psichedelico introducono un sax inizialmente timido ma che poi esplode in un turbinio free jazz. In Jasper & Horace, che prende ispirazione da La Carica dei 101, le atmosfere si fanno sempre più folli, fino a sfociare in uno dei momenti più introspettivi e psichedelici dell’album. In Maleficent, terzo brano che riprende La Bella Addormentata, è davvero interessante il momento di improvvisazione selvaggia tra batteria e sax. Ultimi due brani Edgar The Butler (Gli Aristogatti) e Medusa (Bianca e Bernie) si fanno più melodici e ritmati, mantenendo le atmosfere dark e tetre che permeano tutto l’album. Questi continui passaggi dalla calma piatta alla pazzia più furiosa riflettono molto bene le dinamiche dei disturbi mentali, rendendo Asperger un album iperrealista.

Segnaliamo anche il suo concerto domenica 20 maggio alle ore 18 al MILS di Saronno (ad ingresso gratuito).

Noemi Bolis

Article Tags