23 aprile 2018

Il Re Tarantola - Scopri come ha fatto Il Re Tarantola a fare 50.000 euro in una settimana

Artista: Il Re Tarantola
Album: Scopri come ha fatto Il Re Tarantola a fare 50.000 euro in una settimana
Etichetta: La stalla domestica, Fil 1933, Edison Box
Voto: 7/10

Il Re Tarantola è il progetto indie punk rock italiano di Manuel Bonzi, un autoironico cantautore bresciano che, di live in live, ha condiviso il palco con artisti come Caparezza, Tre allegri ragazzi morti, Marta sui tubi, Simone Cristicchi, I Cani, Il pan del diavolo, Frank Turner, Ezra Furman, Dimartino, Aucan, The Cyborgs, ecc…

Questo è il suo quarto album e rappresenta la profonda celebrazione della sfiga. La sfortuna è l’avversa compagna di viaggio di Bonzi fin dall’illustrazione in copertina, in cui lui stesso sta per essere investito da un gatto nero alla guida.

Le 10 tracce hanno una durata media di circa tre minuti, nel caso del primo singolo “Sono un campione a ballare da seduto” e successivamente di “Non ho mai avuto il fisico di una volta II”, sono accompagnate da videoclip lo-fy e caserecci che ben esprimono il mood di questo progetto.

Minimo comune denominatore del cd è la dialettica ironica dalla voce stanca e quasi stonata dell’autore, in continua “contestazione della contestazione appena affermata”. Un susseguirsi di affermazioni sfacciate ed esplicite riguardanti sventure, etichette, economia in soldoni, generi e band musicali condiscono riff ripetitivi dal sapore punk-rock, con sonorità simili a quelle di “gruppi che imitano gruppi”, così come ci racconta Il Re Tarantola stesso.

Il risultato finale: una schietta polemica di disapprovazione, enunciata con aria di insufficienza, a favore della sfortuna sconfitta solo ed esclusivamente dalla leggerezza di non prendersi sul serio.
Un cd che piacerà molto a chi con la sfiga ci esce tutti i giorni… e ci si trova anche bene!

Gabriele Pavani

Article Tags