17 dicembre 2017

Milo Scaglioni - A Simple Present

Artista: Milo Scaglioni

Album: A Simple Present

Etichetta: Crytmo Records (Roma), Akoustik Anarkhy (Manchester)

Voto: 8/10

La musica ha l’incredibile capacità (quasi fosse un potere magico) di catapultarti in località e tempi completamente diversi tra loro. Questo incantesimo è riuscito a crearlo anche Milo Scaglioni con l’album d’esordio A Simple Present (uscito nel 2016 per la Crytmo Records e la Akoustik Anarkhy), il quale ci proietta in atmosfere tipicamente britanniche con tanto di tè, nebbia e pioggia.

L’accostamento con l’Inghilterra non è stata una scelta casuale, piuttosto è un abbinamento che viene istintivamente in mente per via del passato di Milo Scaglioni. Il musicista, difatti, (che vanta numerose collaborazioni tra cui quella con Roberto Dell’ Era degli Afterhours) si è trasferito da una piccola cittadina della Lombardia a Manchester quando aveva appena diciannove anni per cercare “la giusta contaminazione musicale”.

Si capisce così in che modo l’artista è giunto alla realizzazione dell’album A Simple Present, un mix coinvolgente e ben equilibrato tra britpop e suoni psichedelici; una miscela in grado di richiamare contemporaneamente alla mente le sonorità dei Beatles e dei Doors (è immediato il rimando nella traccia October). Non mancano anche composizioni più particolari, come Baffled Mirror in cui gli arpeggi di chitarra sono accompagnati da una voce che sembra provenire fuori campo o come Enough Is Not Enough in cui un avvicendarsi di assoli sono in grado di proiettare l’ascoltatore in un loop onirico.

Emmanuele Occhipinti

Article Tags