23 aprile 2018

One Dimensional Man - You Don't Exist

Artista: One Dimensional Man
Album: You Don’t Exist
Etichetta: La Tempesta International/Goodfellas
Voto: 7/10

Sono passati sette anni dall’ultimo lavoro in studio A Better Man, che sanciva l’inatteso ritorno sulle scene degli One Dimensional Man di Pierpaolo Capovilla.
Seppur con una formazione diversa rispetto al precedente Take Me Away (Ghost Records 2004), per molti l’episodio finale che avrebbe traghettato buona parte della band nel progetto Il Teatro degli Orrori, l’album aveva riscosso una più che buona accoglienza da parte di pubblico e critica.
Il nuovo disco You don’t Exist, uscito per La Tempesta International, vede la composizione del trio ancora differente ad eccezione del frontman Capovilla: torna Carlo Veneziano alla chitarra (già in Take Me Away) e alla batteria Franz Valente (direttamente da Il Teatro degli Orrori).
Undici sono le canzoni che compongono l’album, sempre in bilico fra il tagliente groove dei migliori Jesus Lizard e le atmosfere fra il cupo e il claustrofobico diventate segno distintivo della band.
L’immediatezza dei testi in Italiano del Capovilla ne Il Teatro degli Orrori viene meno, ma questo non rappresenta un grosso problema se sul piatto della bilancia pendono tematiche come la guerra, l’indifferenza, l’individualismo e la disgregazione sociale, trattate in testi in Inglese mai banali e mai scontati.
Forse quello che manca è la hit o il pezzo dal piglio particolare, che si discosti dalla ormai già consistente discografia della band ma poco importa: il “tiro” e la caratura artistica sono talmente elevati che agli One Dimensional Man si può perdonare tutto o quasi.

Vincenzo Morreale

Article Tags