Calabi – Viaggio post maturità

Artista: Calabi
Album: Viaggio post maturità
Voto: 7/10
Etichetta: Aguaplano Records

Torna Calabi, al secolo Andrea Rota, che dopo un Ep ed una manciata di singoli arriva finalmente alla prova sulla lunga distanza del disco. Oddio, in realtà, coi suoi 22 minuti di durata, siamo sempre dalle parti dell’Ep ma sappiamo che in questo periodo, con la soglia d’attenzione sempre più bassa, non sono pochi gli artisti che tendono a venire incontro alla pigrizia degli ascoltatori.

Poco male, perchè questo “Viaggio post maturità” si configura come un lavoro coeso, più che come una semplice raccolta di canzoni. Un progetto interessante, presentato attraverso una trilogia di video (Sferica, Manifesto e Viaggio post maturità) che mostrano i due protagonisti (uno è lo stesso Andrea) inseguirsi senza mai toccarsi, uniti ma allo stesso tempo separati, all’interno di uno scenario di periferia fatto di location anonime ma che allo stesso tempo racchiudono una sorta di misterioso fascino.

Il lato visivo rispecchia quello musicale, con un’atmosfera solare che si intravede in sottofondo ma che non si riesce mai ad afferrare nella sua pienezza. Indie Pop vellutato e nostalgico, con sobri richiami alla giovinezza finita e ad una malinconia scanzonata che non ha paura di guardare in faccia esperienze e vissuti che si sa non torneranno più.

La produzione impeccabile di Federico Laini, che ha fatto parte insieme ad Andrea dei Plastic Made Sofa e che lo segue dall’inizio della carriera solista, rende il tutto ancora più funzionale e appetibile. Non c’è nulla che si elevi a vette altissime ma la scrittura è sempre piacevole e a fuoco, in linea con ciò che abbiamo ascoltato da lui nelle sue prime prove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.