Cara Calma – Souvenir




Artista: Cara Calma
Titolo: Souvenir
Etichetta: Phonarchia Dischi/Cloudhead Records
Voto: 8/10

Avevo già anticipato, mesi fa, che il cantautorato, soprattutto quello Indie, rappresenta forme di intelligenza superiori, nella stesura dei testi tanto quanto nella composizione strumentale. I Cara Calma non si smentiscono, né deludono le mie aspettative, confermando imprescindibilmente la mia personale visione di questa affascinante corrente musicale. Il singolo che anticipa questo disco, Rodica, è semplicemente la rappresentazione artistica del mio incipit. Potente e immediato. Un brano che apre il disco, ma che presenta la band nella veste migliore e più scintillante possibile. Graffiante al punto giusto; equilibrato, ma travolgente e, assolutamente “rock”! La maturità artistica non tocca, ahimé, chiunque sappia comporre della buona musica; ma in questo caso, in questo nuovo lavoro, la band dimostra slanci di altissima creatività, evidenziando tutto l’impegno e la passione per una composizione magistrale, superiore. Souvenir è l’eleganza, la maestria di un gesto nobile, che incanta, senza correre il rischio di cucire insieme frasi fatte e accordi scontati. Disco superbo, che regala una delicatezza sorprendente, accarezzandoci mentre socchiudiamo gli occhi nel nostro personale oblio. La musica, a volte, racchiude i ricordi e le esperienze vissute, come se fossero custoditi e protetti, per poi riviverli, nuovamente, a testimonianza della strada percorsa in tutti questi anni. Mobili, ad esempio, è semplicemente una canzone bellissima, da ascoltare in loop, senza ricamarci nulla di superfluo. Il disco rappresenta esattamente questo: un modo meno banale per raccontarsi, per ricordarsi in futuro, nel momento stesso in cui il cambiamento ha mutato un pensiero, delle parole non dette, delle persone incontrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.