CIBO – Capolavoro

Artista: Cibo
Album: Capolavoro
Etichetta: INRI
Voto: 6,5

Cibo sono un quintetto torinese in attività dal 2005 e nel 2017 pubblicano, per l’etichetta INRI, il loro ultimo album intitolato “Capolavoro”. Già dal titolo lasciano intendere un’ironia di fondo, confermata immediatamente nella prima traccia “Il nostro gruppo è morto” che racconta con sarcasmo i problemi che, chi suona in un gruppo, si ritrova a dover affrontare. Nelle tracce seguenti però ci si rende conto che non si tratta solo di “ironia”, ma di una critica sociale nei confronti, non solo delle opinioni popolari, ma anche dello stile di vita di molti giovani al giorno d’oggi, una critica demenziale ma con basi fondate. Molti sono i temi affrontati: da “Vikingus” che racconta di una coppia omosessuale di vichinghi, a “Murazzi lato dx” dove viviamo una serata tipo nella movida torinese, passando dal singolo “Gadro” che ironizza sull’abuso di droghe nel mondo artistico. Il genere non è di facile ascolto, sentiamo un Punk/Hardcore che attraversa lo Stoner; la scelta di utilizzare l’italiano e di non trascurare la ricerca di una melodia orecchiabile può, tuttavia, accontentare e far divertire anche chi preferisce un’alternativa musicale più leggera. Sia che il genere piaccia o meno, “Capolavoro” è una buona scelta per ascoltare quaranta minuti di musica gradevole, con qualche risata (e un po’ di amarezza).

Daniele Aitis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.