Didie Caria – Primo Tempo

Band: Didie Caria

Album: Primo Tempo

Etichetta: MeatBeat

Anno di pubblicazione: 2015

Voto: 7/10

Se l’idea di Didie Caria era di unire la musicalità alla teatralità, dobbiamo ammettere che ci è riuscito nel suo nuovo disco “Primo Tempo”, uscito il 25 settembre scorso. Stiamo parlando di un artista classe 1980 che partendo dalla musica soul ed R&B americana negli ultimi anni Novanta, si è poi trovato nel nuovo millennio sulle scene teatrali di livello nazionale.

Da sempre diviso tra queste due arti, ma profondamente convinto che l’unione delle forme artistiche potesse portare ad un’espressività più intensa, con queste nove tracce di Primo Tempo Didie Caria si è divertito a vestire di musiche e suoni suggestivi i testi di libri che ha incontrato nel teatro: dalla tragedia antica di Sofocle, di cui ritroviamo il personaggio Antigone dipinto nella prima traccia, onirica e dolce, alla contemporaneità letteraria di Calvino le cui città diventano “visibili” nel quinto brano.

Molto vario nei toni e nelle atmosfere, Primo Tempo esibisce un approccio alla musica professionale che non passa inosservato: la cura dei dettagli, delle sfumature, è evidente, ma nonostante questo la maggior parte dell’album rimane piacevole ed orecchiabile, senza lasciare insoddisfatti gli intellettuali né per quanto riguarda i contenuti, né per quanto riguarda la parte musicale, davvero ricercata. La musica minimale di “Antigone e la Luna” che apre Primo Tempo, è presto riempita in “Tutti i segni di te” dalla voce calda e precisa di Didie Caria, che ricordando un po’ Britti, si lascia ascoltare coinvolgendo come minimo il piedino che batte sul pavimento. Le dita che schioccano divertite in “Cosae”, mentre un ukulele quasi folk accompagna la voce in “Fall in Stars”. Chiude l’album “La more”, lirica e variopinta.

Un lavoro davvero ben fatto, capace di portare in musica testi di cultura spesso dimenticati, con modalità che fanno immergere dalle prime note in un’atmosfera particolare: senza dimenticare di divertire e coinvolgere, musica e teatro collaborano con risultati ottimi!

Sofia Parisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.