Domenica 20 ottobre JAZZaltro chiude con il trio Azul

Per l’ultimo evento della rassegna che da dieci anni porta i suoni del mondo nella provincia di Varese si esibirà la formazione composta da tre big del jazz italiano: il fisarmonicista Fausto Beccalossi, il pianista Oscar Del Barba e il contrabbassista Attilio Zanchi

JAZZaltro, la rassegna che dal 2010 porta i suoni del mondo lungo il territorio della strada statale del Sempione e del fiume Olona,  farà nuovamente tappa a Olgiate Olona domenica 20 ottobre, per l’ultimo evento musicale della stagione. E’ in programma, infatti, il concerto del trio Azul, composto dal fisarmonicista Fausto Beccalossi, dal pianista Oscar Del Barba e dal contrabbassista Attilio Zanchi (tre assi del primo piano jazz nazionale), che avrà luogo al MO.OM  Hotel, in via San Francesco d’Assisi 15 alle ore 21:00, con ingresso 10/15 euro.
La qualità stilistica di questa formazione è un’unione di svariati generi musicali: echi di jazz, melodie brasiliane, musica cubana e argentina. Inoltre, nell’archivio del gruppo risultano brani riarrangiati appartenenti al mondo latino, fra i quali Historia de un Amor del compositore Carlos Almaran, Rosa e Carinhoso del grande Pixinguinha (compositore, arrangiatore, flautista e sassofonista brasiliano ma soprattutto colui che, più di tutti, ha reso celebre il genere musicale choro) e Um Anjo del polistrumentista brasiliano Egberto Gismonti. 

Una conclusione di alto rilievo, dunque, per una manifestazione giunta alla decima edizione: “JAZZaltro segna un ulteriore traguardo positivo in ordine all’aumento significativo degli spettatori e alle attestazioni di gradimento che abbiamo ricevuto” – afferma il direttore artistico Mario Caccia – “Anche quest’anno la nostra rassegna ha contribuito a valorizzare contesti storici e ambientali ricchi di fascino, oltre a far conoscere il jazz, genere a torto considerato “difficile”, a un pubblico sempre più ampio. Lo abbiamo fatto selezionando con attenzione proposte musicali di alta qualità e, allo stesso tempo, facilmente fruibili. In dieci anni di vita, JAZZaltro ha visto la partecipazione di 740 musicisti, tra formazioni e gruppi, danzatori, allievi e circa 71.000 spettatori. Numeri significativi, e il tutto è stato reso possibile grazie al supporto di diverse realtà: l’associazione Area 101, l’etichetta discografica Abeat Records, gli sponsor, le amministrazioni pubbliche, i partner privati e soprattutto, i tanti appassionati che ci seguono con passione e sostegno”.

Il trio Azul rappresenta i massimi livelli del jazz nazionale italiano: Beccalossi è concordemente considerato uno dei massimi musicisti specializzati (non solo nel nostro Paese) della fisarmonica jazz e tra le sue collaborazioni spiccano quelle con Kenny Wheeler, Gabriele Mirabassi, Paolo Fresu e il grande chitarrista Al Di Meola, con il quale suona da anni in tutto il mondo. 

Diplomato in pianoforte, il compositore e strumentista della banda, Oscar Del Barba, si è avvicinato a differenti generi musicali nel corso degli anni, a partire dal jazz fino ad arrivare alla musica latina ma anche pop ed etnica. Nel corso della sua carriera, l’artista eclettico e docente al Conservatorio G. Verdi di Milano, ha collaborato con jazzisti di alto calibro come Dave Liebman, Ralph Alessi e Javier Girotto e con il cantautore Francesco Guccini.Attilio Zanchi tra i più rilevanti contrabbassisti italiani, ha suonato nei più grandi festival jazz internazionali e con i più grandi musicisti della scena mondiale (Lee Konitz, Tony Scott, Bobby Watson, Gerry Mulligan, Roy Hargrove e moltissimi altri) e italiana (da Franco D’Andrea a Paolo Fresu). Tra il 2006 e il 2012 ha fondato il trio Ars3 insieme a Mauro Grossi e Marco Castiglioni, il quintetto Portrait of Mingus, dedicato alle musiche di Charles Mingus, ed è entrato a far parte dell’Inside Jazz Quartet insieme a Tino Tracanna, Massimo Colombo e Tommy Bradascio producendo numerosi dischi e brani. Nel 2016 infine ha pubblicato l’album “Ravel’s Waltz” a suo nome.

On line: jazzaltro.it;  www.facebook.com/JAZZaltro-117442538326396

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.