Holly Herndon – Proto




Artista: Holly Herndon
Titolo: Proto
Etichetta: 4AD, 2019
Voto: 9/10

Quando nel 2001 uscì il film Intelligenza Artificiale, pensammo che questo tipo di tecnologia sarebbe stata solo fantascienza. Oggi sta diventando un argomento sempre più prominente nell’ambito della ricerca e dello sviluppo. Anche il settore della produzione musicale si sta muovendo in questa direzione. La compositrice e musicista statunitense Holly Herndon con il suo nuovo album Proto ha potuto contare sulla collaborazione di un ospite speciale. Grazie ad un PhD presso la Stanford University e alla collaborazione di Matthew Dryhurst ed altri sviluppatori, Holly ha modificato un computer per videogame ed ha “dato alla luce” la sua bambina: Spawn. Questaa intelligenza artificiale ha imparato da sé, acquisendo dati dai suoi creatori e collaboratori, grazie al machine-learning, senza che venissero impostati parametri. Per tutta la durata dell’album Spawn viene accompagnata da un ensemble contemporaneo di voci, dimostrando così che la collaborazione uomo-macchina è possibile. Con Proto, Herndon vuole fare riferimento alla “protocol era”, dove emergono rapidamente battaglie ideologiche sul futuro dei protocolli A.I. Il singolo Godmother, composto in collaborazione con Jlin, descrive al meglio gli albori di questa nuova tecnologia. Imitando il beatbox umano, vengono creati suoni estranei all’orecchio umano, quasi esoterici, che rendono però unico il pezzo. Citando una frase del grande compositore Edgar Varèse: “Se vogliamo sfruttare a fondo l’arte dei suoni (cioè la musica), dobbiamo andare alla ricerca di mezzi espressivi totalmente nuovi”. Holly Herndon grazie a Proto ha creato un vero e proprio nuovo modo di concepire e comporre la musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.