La pantera sotto il letto – di Andrea Bajani

AUTORE: Andrea Bajani, Illustrazioni di Mara Cerri

OPERA: La pantera sotto il letto

EDITORE: Orecchio acerbo

ANNO: 2015

PAGINE: 44

EURO: 16.00 

Andrea Bajani è un eclettico scrittore romano, autore di numerosi romanzi, racconti, reportage, opere teatrali insieme a Marco Paolini, e traduzioni di opere dal francese e dall’inglese. Nel 2002 esce il suo primo romanzo, Morto un Papa e nel 2003, per peQuod, viene pubblicato Qui non ci sono perdenti. Dal 2005 approda invece ad Einaudi con Cordiali Saluti romanzo dai forti temi attuali, dal sapore storico nostalgico è invece Ogni promessa del 2010 che gli vale il Premio Bagutta. Di tutt’altro genere ma non di meno intensità è la storia contenuta nell’albo La pantera sotto il letto, pubblicato lo scorso marzo da Orecchio Acerbo. L’opera contiene un componimento iniziale, ad introduzione, e un altro che ne percorre le pagine fino alla fine, accompagnato dalle illustrazioni di Mara Cerri. La storia sembra semplice e ne tracciano i contorni i versi iniziali: una bambina, il suo papà e il racconto di una gita nella loro casa nel bosco, i versi parlano della dolcezza del tempo passato insieme ma anche della paura che sopraggiunge quando bisogna chiudere gli occhi ed immergersi nel buio della notte, così il tutto rimane sospeso tra sogno e realtà, serenità e angoscia. La luce si affievolisce con il terminare del giorno e compare il buio e la paura, quella che non fa muovere, che paralizza, la paura di ciò che non si capisce e non si riesce nemmeno a vedere. Solo gli adulti però hanno bisogno di conoscere per rassicurarsi, “i grandi conoscono la notte / dentro il buio non ci sanno andare” i bambini invece inventano, usano la fantasia e “sanno volare sino a dove i grandi non riescono a arrivare, sanno affidarsi”, inconsapevolmente, prima di tutto a se stessi. Così il buio diventa una “nera, flessuosa, silenziosa pantera”, una forma inquietante ma attraente e soprattutto reale, perché “per spegnere la paura bisogna prima guardarla dentro agli occhi, grandi occhi gialli e misteriosi”. Ed ecco che è la bambina a salvare il papà.

I versi di Bajani riescono a parlare dolcemente di inquietudine, a colpire con la delicatezza di quelle emozioni infantili che non si esauriscono crescendo, si esaurisce l’inconsapevolezza e la spontaneità, uniche armi in grado di combattere e sconfiggere la paura. A fare da sfondo alle parole dell’autore ci sono le splendide tavole dell’illustratrice marchigiana Mara Cerri, che grazie alla sua passione e al suo lavoro sulla parola, “non riesco a pensare il disegno senza la parola, senza la scrittura che resterà sempre il mio primo amore”, crea un serrato dialogo, un intreccio biunivoco e indissolubile che contribuisce a rendere l’opera unica e memorabile.

Le tavole de La pantera sotto il letto sono rimaste esposte nel corso di una suggestiva ed emozionante rassegna allo Spazio & di Bologna durante tutto il mese di aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.