Lo streaming durante la quarantena – alcuni titoli per combattere l’isolamento

Un’epidemia globale, ospedali pieni, strade deserte: lo scenario potrebbe essere quello adatto ad un film dalla trama distopica o post-apocalittica. Da qualche settimana a questa parte, invece, i tre ingredienti fanno parte della nostra quotidianità. La nuova tendenza, a ragion veduta, è dettata dall’hashtag #iorestoacasa perché il Coronavirus non lascia altra scelta che passare le giornate in quarantena preventiva. Le abitudini sono cambiate: dal lavoro in ufficio allo smartworking, dalle giornate a scuola alle lezioni online, dalla palestra agli esercizi fai da te in salotto. Una cosa però sembra non cambiare mai: a fine giornata, nella comodità del nostro divano, possiamo evadere dalle mura domestiche almeno con la fantasia, guardando i cari vecchi film o scoprendo nuove serie televisive. Ecco allora una proposta delle recenti uscite di marzo disponibili sulle piattaforme di streaming Amazon Prime Video e Netflix.

Per quanto riguarda Amazon Prime Video, la piattaforma di streaming propone, nella sezione film, titoli appartenenti ai più diversi generi e adatti ai gusti più disparati. Dal primo marzo è disponibile il documentario “Apollo 11”, presentato all’ultimo Sundance Film Festival. Diretto da Todd Douglas Miller, il film presenta immagini girate nel 1969, durante l’omonima missione spaziale che portò sulla Luna Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins. Per gli amanti dell’horror, Amazon Prime Video propone dal 3 marzo “Crawl – Intrappolati”, che vede un padre e una figlia rimanere intrappolati, appunto, nella loro casa dall’acqua e dagli alligatori. L’adrenalina aumenta a dismisura quando Dwayne Johnson fa la sua comparsa sullo schermo: dal 14 marzo è disponibile “Skyscraper”, film d’azione in cui il protagonista, dopo essere stato accusato dell’incendio del grattacielo in cui vive, deve riuscire nell’impresa eroica di trovare i veri colpevoli, provare la sua innocenza e salvare la sua famiglia. Dal 19 marzo approderà sulla piattaforma streaming “Billionaire Boys Club”. Il film, dai toni un po’ drammatici e un po’ thriller, vanta un cast d’eccezione: il Premio Oscar Kevin Spacey, Taron Egerton, Ansel Elgort ed Emma Roberts. Ispirata ad una storia vera, la pellicola narra della vicenda di un gruppo di giovani che vogliono aumentare il loro patrimonio tramite il modello di vendita truffaldino chiamato schema Ponzi. Infine, dal 27 marzo, sarà disponibile su Amazon Prime Video il musical “Mamma Mia! Ci risiamo”. Il film è una sorta di prequel di “Mamma Mia” perché racconta delle vicende della giovane Donna/Meryl Streep, la madre della protagonista Sophie/Amanda Seyfried.

Sulla stessa piattaforma, il mese di marzo si prospetta interessante anche per gli amanti delle serie tv. Dal 6 marzo è disponibile un nuovo show tra le produzioni spagnole, sempre più in voga sul web grazie anche ai successi de “La casa di carta” ed “Elite”: si tratta di “Caronte”, che narra la storia di un ex poliziotto condannato ingiustamente alla reclusione in carcere. Una volta uscito, Caronte diventerà un avvocato determinato a cercare la verità che si cela dietro la sua sentenza. Nel cast ritroviamo, tra gli altri, il Guzmàn di “Elite” Miguel Bernardeau. Di produzione BBC One è invece “The Pale Horse”, disponibile su Amazon Prime Video dall’11 marzo. Nella serie, tratta dall’omonimo romanzo della signora del giallo Agatha Christie, dopo la morte di una donna viene ritrovata una misteriosa lista di nomi: tutti gli indizi sembrano portare al The Pale Horse, un pub in cui si pensa si incontrino tre streghe del paese. Nei panni del protagonista troviamo Rufus Sewell, noto per il suo ruolo nella serie “The Man in the High Castle”, anch’essa disponibile su Amazon Prime Video. Dall’inizio del mese sono poi disponibili tutte le stagioni di “Bates Motel”, liberamente ispirato ai personaggi del più noto “Psycho” di Alfred Hitchcock, e di “Psych”, serie dai toni comici in cui il protagonista Shawn Spencer convince la polizia ad assumerlo per dei presunti poteri psichici che in realtà non possiede.

Su Netflix, le novità di marzo sono numerose e piuttosto interessanti. Rimanendo nella categoria delle serie televisive, sono già disponibili sulla piattaforma le nuove stagioni di “Elite”, “Riverdale”,” Vickings” (stagione 6, parte 1), “On my Block” e “Kingdom”. Per quanto riguarda invece le prime stagioni, dal 13 marzo sono disponibili tre titoli che provengono dal nord Europa. Il primo di questi è “I delitti di Valhalla”, serie di produzione islandese che narra le vicende di due detective sulle tracce di un serial killer che sta seminando il terrore nella città di Reykyavìk. Il secondo è “Bloodride”, serie antologica horror originale Netflix di produzione norvegese. Ognuna delle sei puntate che compongono lo show –della durata di circa mezz’ora l’una- vede sulla scena altrettante diverse storie, con i protagonisti che vagano tra paura e pazzia. Il terzo è “Le imperatrici della notte”, serie tv dai toni drammatici legata agli scandali di un’agenzia di escort che intacca la reputazione di un funzionario del sindaco di Amsterdam. Netflix non si fa sfuggire anche una delle serie più attese del mondo dell’animazione. Dal 13 marzo è disponibile sulla piattaforma “Beastars”, adattamento dell’omonimo manga di Paru Itagaki, il quale immagina il mondo popolato da animali dai tratti antropomorfi e diviso in due fazioni, i carnivori e gli erbivori. Quando un alpaca viene ucciso, la pace tra i due gruppi viene rotta e nel frattempo nasce un amore tra Legoshi, il protagonista lupo, e Haru, una coniglia nana.

Rimanendo nelle produzioni giapponesi ma spostandoci nella categoria film, troviamo nel catalogo Netflix sette titoli provenienti dallo studio Ghibli, una tra le più importanti case di produzione giapponesi nota per aver portato sul grande schermo i film di Hayao Miyazaki e Isao Takahata. I sette titoli disponibili dal primo marzo sono: “Nausicaä della Valle del vento”, “I miei vicini Yamada”, “La ricompensa del gatto”, “Arrietty-Il mondo segreto sotto il pavimento”, “La storia della Principessa splendente” e i più noti “Principessa Mononoke” e “La città incantata” (vincitore, quest’ultimo, del Premio Oscar nel 2003 per il miglior film d’animazione). A febbraio erano già stati aggiunti sette titoli dello Studio Ghibli e altrettanti arriveranno ad aprile, per un totale di ventuno film disponibili sul catalogo. Il 6 marzo è approdato su Netflix “Spenser Confidential”, sesta collaborazione tra il regista Peter Berg e Mark Wahlberg. Il film è un classico del genere buddy cop in cui due poliziotti, legati da un rapporto di amore e odio, devono indagare su un caso complicato. Dal 13 marzo è disponibile “Lost Girls”, adattamento dell’omonimo romanzo di Robert Kolker in cui la protagonista Mari Gilbert guida la polizia alla ricerca della figlia scomparsa e, allo stesso tempo, fa luce su alcuni omicidi irrisolti legati al mondo della prostituzione.

Altre importanti uscite di Netflix per il mese di marzo saranno le prime stagioni di “Altered Carbon: Resleeved”, che espande nell’universo anime la storia dell’omonima serie in live action, e di “Freud”, in cui il giovane Sigmund risolve sparizioni ed omicidi. Dal 27 marzo sarà disponibile anche la terza stagione di “Ozark”, con protagonista Jason Bateman. Per la categoria film, invece, sono da segnalare “Ultras”, film ambientato nelle ultime cinque settimane di campionato e disponibile dal 20 marzo e “Il buco”, acclamato film spagnolo che ha trionfato all’ultimo Torino Film Festival in cui, in una prigione di massima sicurezza, il cibo viene distribuito a seconda dei piani.

Un pensiero riguardo “Lo streaming durante la quarantena – alcuni titoli per combattere l’isolamento

  • 22 Marzo 2020 in 10:21
    Permalink

    Grazie Anna, il tuo articolo mi è molto utile. Seguirò le tue indicazioni che mi aiuteranno a passare un po’ di tempo in modo interessante guardando i film suggeriti da una autorevole esperta.
    Ciao, Daniela

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.