Luca Marino – Guernica

Artista: Luca Marino

Album: Guernica

Etichetta: Warner Music Group

Anno: 2014

Voto:8/10

Abbiamo ascoltato e ci siamo lasciati strappare dolci sorrisi da Luca Marino, cantautore di Busto Arsizio, classe 1981, che dopo il primo album “Con la giacca di mio padre” (2010), la partecipazione al festival di Sanremo e il primo disco d’oro come autore, è tornato a dar voce al suo universo musicale con l’album di nove inediti “Guernica”.

Parlo di “dolci sorrisi” perché dalle prime note alle ultime, questi brani di una semplicità cantautorale suonano alle nostre orecchie come melodie piacevoli e sonorità allegre, spesso anche malinconiche. Semplicità, è vero, nonostante non manchi certo un back-ground sia italiano, con riferimenti forti a Battisti, Dalla, e direi ai contemporanei Alessandro Mannarino e Capossela, ma anche chiari parallelismi con certo folk rock britannico di ultima generazione.

Siamo nel campo della chitarra-voce, con ritmi allegri, di quelli che ci fanno muover la gambetta e il tallone. Ci mostra scorci della propria vita la voce di un bravo ragazzo, che cerca di raccontare i propri disagi e le proprie paturnie, con semplicità ed ironia, ma anche con un’evidente (e dichiarata) urgenza comunicativa. Sono nove canzoni autobiografiche che affrontano paure, parlano di sentimenti e cercano di rispondere a questioni universali.

Ho trovato molto da apprezzare il fatto che nonostante vengano messe in scena tematiche anche piuttosto pesanti, come la depressione in “La mia pastiglia preferita”, la malattia e la sofferenza di una persona cara in “Non so più cosa fare”, l’insoddisfazione personale di “Mio Zio”, tutto venga elaborato in modo ironico. Una soluzione è sempre presente nella vita di chi vuole scuotersi e andare avanti. Anche l’amore, quello finito, con i ricordi belli e brutti, è presente in “Guernica”, ma anche qui, in “Quando viene sera”, è il sorriso ad essere protagonista, nel ricordo di una storia dove “gli amici li mettevi tu, come il condimento sulla pasta”.

“Ho guardato in faccia alla realtà, sento ancora il vuoto sotto ai miei piedi. ‘Guernica’ è solitudine, dolore e paura di crescere, ma è anche la speranza in un futuro migliore.‘Guernica’ sono nove canzoni autobiografiche che rispondono principalmente alla necessità che ho di comprendere quanto accade e di comunicarlo attraverso la musica.” Così Luca Marino parla del suo lavoro, ma soprattutto di sé stesso. Vi lascerei in compagnia della sua voce, della sua chitarra: rimarrete piacevolmente sorpresi.

Sofia Parisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.