Museo Fisogni a Tradate –

DOVE: Museo Fisogni, via bianchi 23/25 – Tradate

L’eccellenza della Provincia di Varese è da sempre associata all’enorme quantità di aree verdi sparse per il territorio; oltre alle splendide risorse naturali, però, la nostra provincia vanta numerosi musei, tra cui anche alcuni rari e dedicati a pezzi d’arte non convenzionali. È questo il caso del Museo Fisogni a Tradate, con una collezione consacrata interamente alle pompe di benzina e alle stazioni di rifornimento.

Fondato da Guido Fisogni nel 1966 e riaperto solo recentemente dopo una chiusura durata quindici anni, il museo è composto da 5000 curiosi oggetti di archeologia industriale: detiene una quantità di manufatti rari tale da valergli il primato nel Guinness World Record nel 2000, un vanto non certo trascurabile!

In una serpentina di stanze, caratterizzate dai colori vivaci degli oggetti in mostra, il percorso guidato evidenzia l’evoluzione delle stazioni di rifornimento dagli inizi del secolo scorso. La grande quantità di materiale in esposizione non è però limitata all’interesse esclusivo degli appassionati: anche i meno esperti e i bambini possono riscoprire all’interno delle numerose sale del museo alcuni elementi divertenti e interessanti. Al fianco delle pompe di benzina e degli strumenti ufficiali per il lavoro, infatti, trovano spazio anche cartoline, gadget, fotografie e loghi pubblicitari d’epoca. L’intera collezione permette, quindi, ai visitatori di osservare il mondo delle stazioni di rifornimento con occhi nuovi: uno sguardo nostalgico e, al tempo stesso, oggettivo, che possa comprendere appieno i pregi e le qualità di questi oggetti comuni e quotidiani.

Una visita al Museo Fisogni di Tradate è, quindi, un’occasione imperdibile per scoprire e riscoprire l’(in)usuale mondo delle stazioni di rifornimento.

The excellence of the Province of Varese has always been connected with the huge amount of greenbelts, scattered all around the area; apart from the gorgeous natural resources, our province is still proud of many museums and there are some of them that are devoted to rare and unconventional masterpieces. An example is the Fisogni Museum in Tradate, with its collection completely dedicated to gasoline pumps and petrol stations.

Founded by Guido Fisogni in 1996 and reopened only recently after fifteen years of closure, the museum is composed of 5000 odd objects of industrial archaeology: such a great number of uncommon products that it gained the museum the record in the Guinness World Record in 2000, a merit that cannot be disregarded!

In a zigzag of rooms, all characterised by the vivid colours of the exhibited objects, the guided route shows the evolution of the petrol stations from the beginning of the last century. The huge amount of shown materials is not restricted to the curiosity of aficionados: even the less-experts and children may enjoy some funny and interesting elements in the many rooms of the museum. Next to the gasoline pumps and the official accessories connected to this activity, there are even old postcards, gadgets, photographs and commercial logos. Therefore, the whole collection allows to the visitors to take a look the world of the petrol stations using new eyes: a nostalgic and, at the same time, objective glaze that can understand the virtues and the merits of these ordinary and familiar objects.

Therefore, a visit to the Fisogni Museum in Tradate is an occasion not to be missed to discover and re-discover the (un)usual world of petrol stations.

Beatrice Moja

www.museo-fisogni.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.