Plankton Dada Wave – Haus Of Dada

Artista: Plankton Dada Wave

Album: Haus Of Dada

Etichetta: Ghost Records

Anno: 2014

Voto: 6

 

Ci sono giorni in cui mi vien voglia di ascoltare qualcosa di nuovo ed impensabile. Tiro fuori alcuni titoli consigliati da quei miei amici che ascoltano “di tutto”. Amici che con “di tutto” intendono “tutto quello che passano su radio Deejay e Kiss Kiss”. Nell’elenco spiccano Vasco, la Nannini e un paio di remix di Dj Angelo. “Per carità, tutta gente simpatica…”. Alzo gli occhi al cielo e cerco di riniziare la giornata.

Ringrazio Google, faccio un paio di ricerche ma tutti i siti indipendenti a cui sono tanto affezionato non mi stuzzicano. Un dramma. Nemmeno le mie riviste di fiducia riescono a tentarmi. Poi mi chiama il Direttore “O produci o ti licenzio”. Frase sintetica ma piena di significato.

Magicamente rammento che ho degli lp da recensire e uno di questi mi salta subito all’occhio: è un trentatré giri. Il nome recita “Plankton Dada Wave” e l’illustrazione di copertina è una Monnalisa fumettata, completa di mustache e ferro da stiro “dada” in mano. Mi prendo bene e faccio partire il vinile.

Un mix tra samba, hard-rock e dance-music mi travolge mandandomi in “ecstasy”. “Le Gril” è la traccia d’apertura, cantata in francese e l’accostamento di generi è tanto improbabile quanto ben riuscito. Meglio di così non potevo chiedere. Gusto il tutto fino alla fine e passo al secondo pezzo ma qualcosa s’inceppa. Le sonorità disparate s’incrinano in un turpiloquio di generi e lingue diversamente amalgamati. La cosa mi sorprende e con sommo stupore si ripete in tutte le altre traccia dell’ep. 

Da “Dope Without Hope” a “Mucho Mas” la sperimentazione spazia, dando forma ad un rock a tratti schizofrenico e pluribipolare: un termine che non esiste, adatto ad una musica dannatamente inedita.

Questa band tiene fede al proprio nome ma l’armonia che pervade “Le Gril” a fatica compare nella  restante parte dell’opera. Fermo il giradischi rimuginando sulla mia voglia di musica impensabile. Haus of Dada mi aveva quasi soddisfatto.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.