The Elements – Mr.Orange


Artista: The Elements

Album: Mr. Orange

Etichetta: Yaiag Records

Anno: 2014

Voto: 5.5

 

Il rock’n roll, quello duro e arrogante, piace ad una moltitudine di musicisti. Quanti hanno sognato di comporre pezzi e riempire gli stadi come i Foo Fighters? Troppi. Tanta gente si è cimentata in quest’impresa. Le produzioni si sono sprecate, rivelandosi spesso come le brutte copie delle copie. Guardiamoci in faccia. Questo genere è stato rigirato in tutti i modi. Ormai ha perso di significato. Solo i grandi nomi navigati quali Dave Grohl, Joshua Homme e compagnia bella riescono a dargli ancora un senso. Tutti quelli che si cimentano in qualcosa di troppo simile, spesso finisco nella loro ombra. Purtroppo dopo aver ascoltato “Mr. Orange” dei The Elements si ritorna inevitabilmente su questo punto. Anche se i suoni sono belli grassi, c’è una manata d’energia e una carica pazzesca, alla fine non c’è molto di riconoscibile ed originale. Nulla che faccia pensare ad una svolta. Sembra tutto già sentito. Già pregustato. Solo “Get Drunk In the U.K.” e “Something in Summer” si discostano di poco da un immaginario che è stato rielaborato in ogni modo. Un immaginario prettamente americano e inglese a cui non ci si può accostare se non si è in grado di cantare con una pronuncia anglosassone più che convincente. E anche su questo, i The Elements cadono. L’alternativa è comporre in italiano. Il rischio è sfornare metafore improbabili e metriche indecenti. Neanche il tempo di pensarci che la bonus track “Reazione” si lancia senza pietà in questa direzione. In definitiva “Mr. Orange“ non lascia il segno. Di sicuro è un album prodotto con molta dedizione ma musicalmente acerbo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.