Saraceno – A mani nude

Artista: Saraceno

Album: A mani nude

Etichetta: “STZB Records – La Stanza Buia” .

Anno: 2016

Voto: 7/10

Dopo una lunga gestazione, a quattro anni di distanza dall’uscita dell’album “A piede libero” , la crew della provincia di Varese “Manarmata” ha dato alla luce “ A mani nude”,  il primo lavoro solista del rapper Saraceno, prodotto dall’etichetta indipendente  “STZB Records – La Stanza Buia” . L’approccio strettamente hip-hop di Saraceno emerge chiaramente in questo questo EP, sia nella scrittura sia nella scelta dei beats minimali, concepiti e realizzati  personalmente dall’artista e arricchiti  da Dj Madmille e Dj Leather Fader. Le dieci tracce che compongono a “A mani nude” richiamano  infatti in maniera inequivocabile le sonorità della “vecchia scuola” e mettono in risalto le radici di Saraceno, che  affondano nella vivace scena gallaratese di fine anni ’90 e nell’incontro con la crew CHF. Se da una parte il disco non presenta featuring con altri rapper, da sottolineare sono invece le collaborazioni con Giovanni Ravizzoli, Mattia Foglia e Luca Ferrari negli accompagnamenti strumentali e la presenza di svariati scratch  ad opera di Dj Leather Fader e Dj Madmille. La scrittura di Saraceno è asciutta, priva di fronzoli e non cede ad istinti autocelebrativi. D’altra parte, come sottolinea lo stesso artista nella traccia “Fuori fuoco”, la sua posizione rispetto all’attuale scena è di estraneità e la scelta di evitare accuratamente le banalità  o i semplici giochi di parole appare in netta controtendenza rispetto a quanto imporrebbe la moda. I toni disincantati si alternano alla voglia di rivalsa e alla determinazione di chi non ha alcuna intenzione di arretrare anche di fronte alle difficoltà che può riservare la vita, un dualismo intorno al quale è costruita la traccia “cave canem”. L’ approccio  hardcore, una costante di tutto il disco, emerge con forza in alcuni  brani, come accade in “Verba volant”, una sorta di tributo a Kaos one, artista che insieme a Dj Gruff, OTR, Colle der Fomeno e Ice One, ha fortemente influenzato Saraceno. Nel disco trovano spazio anche tracce meno riflessive come “Pull up” o “Buono” che racconta della passione del rapper per la cannabis e i suoi derivati. Se cercate una buona mezz’ora di musica, di rime lontane dalle mode e dai luoghi comuni e soprattutto se amate la cultura Hip Hop questo disco fa per voi e Saraceno, se ancora non lo conoscete, sarà una piacevole scoperta. “A mani nude “ è disponibile in copia fisica formato CD e in download.

 

Andrea Cazzolaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.