Varese “Città che Legge”

Varese si e aggiudicata il titolo di “Città che Legge”.
Il capoluogo varesino è tra i ventinove comuni italiani vincitori del bando promosso da Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dal Centro per il libro e la lettura (Istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali). Grazie a questo riconoscimento, la provincia ha ricevuto un finanziamento che verrà utilizzato per realizzare delle attività legate alla promozione della lettura.

Il sindaco Davide Galimberti, soddisfatto dell’importante riconoscimento, afferma che in futuro il Comune di Varese utilizzerà questi fondi per dar vita a diverse iniziative volte a diffondere il piacere e l’importanza della lettura. Inoltre, spiega che il progetto avrà anche delle ricadute sociali e lavorerà sull’inclusione delle persone più deboli o con disabilità.

Il programma prevede anche la costituzione dei “The Readers”, un gruppo formato da sessanta giovani varesini che diventeranno ambasciatori della lettura per la città. In particolare, avrà l’obiettivo di coinvolgere direttamente ragazzi e ragazze delle scuole superiori. Inoltre si organizzeranno eventi e si attuerà un attività di potenziamento delle aperture di biblioteche in centro e nei rioni.

Verranno, inoltre, organizzati laboratori di lettura come motivo di socializzazione e di riflessione. A coronamento del progetto, presso la Biblioteca Civica e dintorni, si organizzerà la “Notte Bianca dei Lettori”.
Si tratta di una notte dedicata alla presentazione di autori, concerti, reading, stand e molto altro. Il tutto è mirato alla promozione della lettura e alla conoscenza della Biblioteca Civica e dei suoi tesori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.