Zivago – Lo Specchio

Artista: Zivago

Album: Lo Specchio

Etichetta: I Dischi Del Minollo

Anno: 2015

Voto: 6.5

Siamo di fronte a “Lo Specchio”, esordio degli Zivago, duo milanese composto dall’ex Anonimo Fpt, Lorenzo Parisini ed il batterista Andrea Zonescuri. Gli arpeggi morbidi e disincantati di una chitarra dai tratti cantautoriali, sono alla base di un disco intenso, velato da sonorità new wave, che difficilmente si farà apprezzare al primo ascolto. Si tratta di un concept album dalle atmosfere noir e fiabesche, segnato da una voce calma e ferma. L’idea è quella di uno specchio rotto in mille pezzi, ognuno del quale ha la sua parte di storia da raccontare. Un immaginario che, ad essere onesti, emerge a fatica e la cui forza si rimarca piuttosto nella delicatezza dei testi e degli arrangiamenti (tra tutti “Ballata di un Tempo Perso”, “Lo Specchio” e “Blue Lullaby”). Eccezione fatta per “La Gatta”, cover non perfettamente riuscita dell’omonimo brano di Gino Paoli. Personalmente poteva fungere da bonus track, senza andare a spezzare nel centro la scorrevolezza dell’album.
Gli Zivago riescono ugualmente a distinguersi con otto brani inediti la cui attitudine si avvicina ad “Agosto” dei Perturbazione, arrivando a richiamare anche l’empatia e la limpidezza cosmica di “Porcelain” del beneamato Moby. Un debutto non ancora del tutto maturo ma che senza dubbio è meritevole d’attenzione.

Davide Felletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.